IL MELOGRANO RIDUCE IL CORTISOLO DI UN TERZO

IL MELOGRANO RIDUCE IL CORTISOLO DI UN TERZO

Il melograno riduce la quantità di cortisolo dell'ormone dello stress nel corpo, poichè aumenta la sensibilità all'insulina e, di conseguenza, la pressione sanguigna diminuisce. I nutrizionisti inglesi alla Queen Margaret University hanno pubblicato questa ricerca sul Journal of Nutritional Science. I ricercatori hanno studiato persone che hanno bevuto mezzo litro di succo di melograno ogni giorno.

I ricercatori hanno preso in considerazione 28 persone in sovrappeso a cui hanno fatto bere mezzo litro di succo di melograno ogni giorno per quattro settimane. 

Di seguito ai partecipanti è stato dato un placebo per quattro settimane.

Dopo quattro settimane di utilizzo con succo di melograno, i ricercatori hanno trovato livelli di un terzo in meno di cortisolo nelle urine dei partecipanti.

 

Il melograno riduce il cortisolo di un terzo

Alla fine del periodo di integrazione, il rapporto del cortisolo era questo: il cortisone era sceso nelle urine e nella saliva dei partecipanti. 

Questo sembra suggerire che il melograno inibisca l'enzima 11-beta-idrossi steroide deidrogenasi tipo 1-beta. Questo enzima converte il cortisone relativamente inattivo in cortisolo attivo.

Il succo di melograno abbassa la pressione sanguigna sistolica e la pressione arteriosa diastolica. "La variazione della pressione sanguigna sistolica era da 0,5 a 22 mmHg e la variazione della pressione arteriosa diastolica  era da 0 a 12 mmHg". "Coloro che avevano una pressione arteriosa diastolica più bassa hanno avuto il calo più marcato della stessa

dopo il consumo di succo di melograno".

 

Il melograno riduce il cortisolo di un terzo 

Il melograno riduce il cortisolo di un terzo

Il succo di melograno ha abbassato il livello di insulina basale dei partecipanti, probabilmente perché le loro cellule sono diventate più sensibili all'insulina. Almeno, la loro HOMA-IR, una misura della resistenza all'insulina, è diminuita.

L'aumento della sensibilità all'insulina e la pressione arteriosa inferiore sono stati in gran parte conseguenza dei livelli inferiori di cortisolo, secondo i ricercatori.

Questi risultati suggeriscono che il consumo di succo di melograno può alleviare i fattori chiave di rischio cardiovascolare in soggetti sovrappeso e obesi che potrebbero essere dovuti ad una riduzione della pressione sanguigna sistolica e diastolica, probabilmente attraverso l'inibizione dell'attività enzimatica di tipo 1 di tipo 11 di beta-idrossi steroide deidrogenasi come dimostra la riduzione del rapporto cortisolo / cortisone ". 

La riduzione della resistenza all'insulina potrebbe avere vantaggi terapeutici per i pazienti con diabete non insulino-dipendente, obesità e sindrome metabolica.

I partecipanti non hanno perso peso bevendo succo di melograno. Ma i ricercatori hanno scritto ", tuttavia, abbiamo osservato una tendenza verso una riduzione della circonferenza della vita e degli acidi grassi non esterificati di plasma in alcuni dei nostri soggetti".