HIIT E RISPOSTA DELLA PROTEINA AMPK NEI MUSCOLI

HIIT E RISPOSTA DELLA PROTEINA AMPK NEI MUSCOLI

L’ alto livello della proteina chinasi attivata con AMPK (proteina kinasi dipendente dall’adenosina monofosfato che è composto enzimatico deputato al controllo dello stato energetico dell'organismo   ) è stata collegata a molti degli effetti acuti dell'esercizio fisico sul metabolismo muscolare del substrato muscolare, nonché ad alcuni degli adattamenti indotti dalla formazione cronica. 

Uno studio  australiano dell’ Università RMIT di Bundoora ha studiato l'effetto di 3 settimane di allenamento intensificato (HIT, 7 sessioni di 8 x 5 min al picco del 85% Vo2) nei muscoli scheletrici da atleti ben addestrati sulla risposta di AMPK all'esercizio fisico. 

Le percentuali di ossidazione del substrato di tutto il corpo sono state determinate durante una corsa a stato stazionario di 90 minuti (SS) pre- e post-HIIT. 

I metaboliti muscolari e la segnalazione AMPK sono stati determinati dalle biopsie prese a riposo e subito dopo l'esercizio durante la prima e la settima sessione HIT, eseguite allo stesso (assoluto) tasso di lavoro pre-HIIT. 

L’ HIIT diminuisce i tassi di ossidazione del carboidrato del corpo intero (P <0,05) e aumenta la percentuale di ossidazione del grasso (P <0,05) durante la SS. Il riposo del glicogeno muscolare e la sua utilizzazione durante l'esercizio intenso non sono stati influenzati dall'HIT. 

Tuttavia l’ HIIT ha indotto una duplice diminuzione del muscolo [lattato] (P <0,05) e ha determinato una più stretta regolazione metabolica, cioè attenuazione della diminuzione del rapporto PCr / (PCr Cr) e dell'aumento di [AMPfree] / ATP . 

Le attività riposanti di AMPKalpha1 e -alfa2 erano simili a post-HIIT, con l'entità della crescita in risposta all'esercizio di simili pre- e post-HIIT. 

La fosforilazione AMPK a Thr172 su entrambe le subunità alfa1 e alfa2 aumenta in risposta all'esercizio fisico, con l'ampiezza di tale aumento sia post-HIIT similmente all’ Acetil-coenzima

Una fosforilazione di carbossilasi-beta è stata simile a riposo e, nonostante gli aumenti indotti da HIIT nei tassi corporei di ossidazione del grasso, non hanno aumentato i livelli nel post-HIIT.