COME ALIMENTARSI IN SPIAGGIA: CONSIGLI UTILI

COME ALIMENTARSI IN SPIAGGIA: CONSIGLI UTILI

E’ doveroso ricordare alcuni piccoli consigli inerenti all’ alimentazione in riva al mare in questi giorni di grande caldo.

Sicuramente pranzare in spiaggia in questo periodo è un abitudine a cui difficilmente si può rinunciare.
Banditi sicuramente focaccia e gelato per chi segue già un regime nutrizionale consono ai canoni mediterranei, il consiglio principale è scegliere alimenti che forniscano una nutrizione adeguata soprattutto in funzione del fattore esterno.

 

C’è la prassi classica del panino, ma è vivamente consigliato di virare su un pane integrale o comunque senza oli e strutto farcendoli con salumi magri (prosciutto cotto o tacchino al forno), tonno al naturale, roast beef e verdure. Melanzane grigliate, insalata, pomodori freschi… vanno bene, ma evitare assolutamente le salse, che con il caldo possono deteriorarsi oltre che apportare un quantitativo di calorie extra.

 

Bene la pasta fredda facendo sempre attenzione a bilanciare i nutrienti (ricordate le proteine e le fibre) e non esagerare con i condimenti, che possono rendere la digestione difficile. Insomma utilizzando carboidrati a basso indice glicemico non si sbaglia mai.

Alimento imprescindibile in riva al mare è la frutta fresca, leggera e dissetante, che costituisce lo spuntino ideale. Assolutamente vietato il consumo di alcolici e superalcolici. Evitare bevande gassate e gelate.

 

L’immersione in acqua deve essere graduale evitando tuffi repentini da accaldati che andrebbe a creare uno shock termico con conseguente svenimento.


Seguendo questi piccoli accorgimenti non si dovrà sopportare il supplizio del luogo comune che vuole 2 ore senza bagno dopo il pranzo.

Per fare il bagno sarebbe meglio aspettare che sia terminata la digestione, il cui tempo varia a seconda di cosa abbiamo ingerito, quanti grassi e proteine rispetto a cibi con zuccheri semplici: dopo un piatto di carne e un piatto di patatine fritte bisognerebbe aspettare anche 3 ore, mentre per digerire un gelato alla frutta 1 ora è sufficiente.